CV spassoso di Jacques Dubochet, premio Nobel per la Chimica 2017

10 10 2017

A quanti si prendono troppo sul serio, a coloro che presentano il proprio curriculum vitae di 15 e più pagine (ne ho visti) e ai dirigenti che richiedono curricula per assumere docenti e si inorgogliscono a leggere le quindici e più pagine che ho visto anch’io, segnalo il CV di Jacques Dubochet, al quale è stato assegnato il premio Nobel per la Chimica pochi giorni fa. Gli studenti comprenderanno l’ironia, l’estrema sintesi e il divertimento del Prof. Dubochet nel presentare il suo CV alla stampa e il suo vanto per essere stato il primo dislessico ufficiale nel Cantone di Vaud. In realtà ha studiato e lavorato una vita ad altissimi livelli in diversi settori: Chimica, Fisica, Biologia, Microscopia elettronica. Col riconoscimento internazionale avuto pochi giorni fa, può permettersi questo ed altro.

Pochi giorni fa, considerato l’elevato afflusso di internauti, il sito dell’Università di Losanna ha ristretto l’accesso ai soli possessori di login.

Prof. Jacques Dubochet – Professore Onorario di Biofisica

Direttore precedente del Laboratorio di Analisi Ultrastrutturale (LAU) e del Centro di Microscopia Elettronica

Curriculum vitae

Ottobre 1941: Concepito da genitori ottimisti.

1946: Non teme più il buio, perché il Sole torna; è stato Copernico a spiegarcelo.

1948-1955: 1ª parte di una carriera scientifica sperimentale a Vallis e Losanna (strumenti: coltelli, aghi, corde, fiammiferi).

1955: Primo dislessico ufficiale nel cantone di Vaud - Questo mi ha permesso di andare male in tutto ma anche di capire quelli che hanno difficoltà.

1962: Esame di maturità federale.

1967: Ingegnere fisico presso EPUL per diventare biologo.

1968: Molto importante.

1969: Certificato di Biologia Molecolare a Ginevra per diventare biofisico. Ha cominciato a studiare la microscopia elettronica del DNA, che rimane il mio argomento principale.

1973: Tesi in biofisica a Ginevra e Basilea con Eduard Kellenberger che mi ha insegnato biofisica, responsabilità etiche e amicizia durevole.

1970 -76: Psicoanalisi molto classica.

1978: Responsabile del gruppo EMBL (Heidelberg); come introdurre l’acqua nella microscopia elettronica. Scoperta della vitrificazione dell’acqua e sviluppo della microscopia crio-elettrona.

1987: Professore all’Unil, Dipartimento di Analisi Ultrastrutturale.

1998: Presidente della sezione Biologia con la possibilità di eseguire questa assegnazione con Nicole Galland e Pierre Hainard e vivere in un momento in cui cose interessanti avvenivano nella biologia a Losanna.

2002: (inizio) Fine dell’assegnazione. Anno sabbatico in Australia, Germania e Parigi.

2004-7: Maturazione di CEMOVIS (microscopia crio-elettrona delle sezioni vitreose).

2007 Giugno: Colloquio di pensione.

Crediti: TVSvizzera, sito dell’Università di Losanna. Immagine: NDTV.com