Seralmente: si apre il ciclo di conferenze 2017-2018

12 10 2017

     Dopo la grande partecipazione di pubblico e di appassionati di Scienza e Tecnologia degli anni scorsi, ritornano le belle ed utilissime conferenze di alto livello scientifico “Seralmente”. Ricordo ancora una volta che gli organizzatori di questi eventi, cito il Dott. Michele Caponigro per tutti, lo fanno da anni con passione e a titolo gratuito.

     La prima conferenza si terrà venerdì 20 ottobre 2017 alle ore 21,00 presso l’Aula Magna di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Torino in Largo Paolo Braccini 2 (già Via Leonardo Da Vinci 44), Grugliasco, TO. Come sempre, per gli studenti interessati verrà rilasciato l’attestato di partecipazione e l’evento può essere inserito in un percorso di alternanza scuola e lavoro per le classi del triennio. Per partecipare, l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti, è consigliata la prenotazione tramite email a seralmente@gmail.com oppure compilando il modulo che si apre all’indirizzo http://www.seralmente.com/penotazioneconferenza-ottobre.html .

     Il tema di questa prossima conferenza è tra quelli più coinvolgenti e più vicini alla vita quotidiana: “La Chimica: Bella e Potente”. Relatore sarà il Prof. Luigi Cerruti dell’Università degli Studi di Torino, che ripercorrerà le tappe cruciali di un secolo e mezzo di storia della Chimica. Con il permesso degli organizzatori, riporto l’abstract della conferenza.

Con un linguaggio semplice ed evocativo in questa conferenza si ripercorre quasi un secolo e mezzo di storia della chimica, dalla sintesi dell’indaco del 1882 fino ai giorni nostri. Nel Novecento la storia della chimica ha spesso incontrato quella della fisica e della biologia, con episodi cruciali quali la nascita della meccanica quantistica negli anni 1920 e la decifrazione del codice genetico negli anni 1960.

La bellezza conoscitiva e la potenza applicativa della chimica sono state alla base della nascita recente di discipline come la chimica verde e la chimica computazionale. L’aspetto storico più impressionante degli ultimi decenni è stato però la radicale riformulazione di temi di ricerca classici come quello dell’indagine sulla correlazione tra struttura e funzione delle proteine, dove ora è all’opera una scienza molecolare a cui contribuiscono chimici e fisici, biologi e informatici.”

Ulteriori informazioni su: http://www.seralmente.com/ o anche su https://it-it.facebook.com/people/Antonella-Bagnasco/100010026049452 .

La locandina:http://www.seralmente.com/files/Loc-ottobre-2017.pdf

Il pieghevole: http://www.seralmente.com/files/bro-ottobre-2017.pdf .

 

 




GiovedìScienza: 30esima edizione

3 01 2016

     Quest’anno la manifestazione scientifica è arrivata alla trentesima edizione e alla storica sede del Teatro Colosseo di Torino se ne sono aggiunte altre tre, tutte di prestigio: l’Aula Magna della Cavallerizza Reale dell’Università di Torino, L’Aula Magna “Giovanni Agnelli” del Politecnico di Torino e il Palazzetto dello Sport (PalaRuffini), sempre a Torino.

     Le conferenze già effettuate (Un secolo di relatività; Quale futuro per gli oceani; Quanta vita in più dai trapianti di fegato) sono disponibili in video sul sito di GiovedìScienza.

Le prossime manifestazioni/conferenze sono:

- Teatro Colosseo, CONFERENZA/SPETTACOLO, GIOVEDÌ 14 GENNAIO 2016
SULLA NATURA DELLE COSE: DA LUCREZIO AL CERN
Atomi, energia, buchi neri e scienza moderna in un poema antico e attualissimo
PIERGIORGIO ODIFREDDI, matematico e scrittore.
Letture a cura di Irene Ivaldi e musiche a cura di Lamberto Curtoni.

- Teatro Colosseo, GIOVEDÌ 21 GENNAIO 2016
PROGETTARE FARMACI AL COMPUTER
Una tecnica innovativa che sta diventando realtà
ALBERTO MASSAROTTI, Università del Piemonte Orientale.
Premio GiovedìScienza quarta edizione.

- Università di Torino, Aula Magna Cavallerizza, GIOVEDÌ 28 GENNAIO 2016
A CACCIA DI ANTIMATERIA
Dentro un enigma del Big Bang, ROBERTO BATTISTON. Università di Trento e Presidente dell’ASI, Agenzia Spaziale Italiana.

- Teatro Colosseo, GIOVEDÌ 4 FEBBRAIO 2016 COME IL CERVELLO RISOLVE I PROBLEMI I segreti sono complessità vicarianza, ALAIN BERTHOZ, Professore di Fisiologia della percezione, Collège de France, in collaborazione con l’Ambasciata di Francia in Italia.

- Politecnico di Torino, Aula Magna “G. Agnelli”, GIOVEDÌ 11 FEBBRAIO 2016
DIAMOCI UNA MANO, AMICO ROBOT
Quando le macchine aiuteranno i fisioterapisti. PAOLO ARIANO, Istituto Italiano di Tecnologia IIT.

- Teatro Colosseo, GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO 2016
MATEMATICA: ESSERE CURIOSI E SENZA PAURA
Se la conosci ti fa capire come funziona il mondo, GIOVANNI FILOCAMO, Matematico, Premio Peano Junior, in collaborazione con l’Associazione Subalpina Mathesis.

- Teatro Colosseo, GIOVEDÌ 25 FEBBRAIO 2016
UNO SCUDO PER LA SALUTE
Immunità, vaccini e microbioma, ALBERTO MANTOVANI, Humanitas University, Istituto Clinico Humanitas.

- Politecnico di Torino, Aula Magna “G. Agnelli”, GIOVEDÌ 10 MARZO 2016
CAVALCANDO UNA COMETA
Per capire com’è nato il Sistema solare, AMALIA ERCOLI FINZI, dipartimento di scienze e tecnologie aerospaziali del Politecnico di Milano; MARIA ANTONIETTA PERINO, Thales Alenia Space e International Space University (M.I.T. Boston). In collaborazione con Thales Alenia Space.

- Università di Torino – Aula Magna della Cavallerizza Reale, GIOVEDÌ 17 MARZO 2016
VIAGGIO NELLA MENTE
Dove si nascondono, il genio, l’amore e la libertà, PIERO ANGELA, giornalista e scrittore.

- Palazzetto dello Sport Parco Ruffino a Torino. Speciale Scuole. Mercoledì 17 Febbraio 2016. Classi III, IV e V della Scuola Primaria. Il CERVELLO E’ UNO SPORTIVO!
Federico Luzzati, Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi Università di Torino e NICO Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi; Mauro Banfi, fisioterapista e osteopata; Andrea de Beni, atleta disabile. In collaborazione con ITER Città di Torino e Torino2015 Capitale Europea dello Sport.

- Teatro Colosseo, VENERDÌ 12 FEBBRAIO 2016 h 10.00. Scuola secondaria di secondo grado.
MUSEO EGIZIO, UNA CIVILTÀ DIVENTA RACCONTO
Come mettere in scena il mondo dei faraoni. Christian Greco, Direttore della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino.

Per ogni altro riferimento e per scaricare l’opuscolo completo: GiovedìScienza.

Crediti immagine Mind-reading machine: www.telegraph.co.uk .




Conferenze scientifiche Seralmente 2015-1016

1 10 2015

     Riprendono tra pochi giorni le prestigiose conferenze scientifiche del ciclo “Seralmente”. Quest’anno si sono arricchite di altri autorevolissimi Patrocini: CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche, Università di Torino, Politecnico di Torino, Comune di Grugliasco, Città Metropolitana di Torino, Regione Piemonte, Università degli Studi di Bari, Università Vita Salute San Raffaele di Milano, Università di Pavia.

    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

   La prima conferenza si terrà il prossimo 15 ottobre alle ore 21,00 con una relazione del Prof. Fabrizio Benedetti sull’Effetto placebo. La conferenza sarà aperta da ospiti istituzionali e moderata dall’instancabile Dott. Michele Caponigro.

     Le altre date e i titoli previsti (ancora provvisori) sono indicati nella locandina. L’ingresso, come al solito, è libero e gratuito. Per chi lo richiederà per tempo, almeno tre giorni prima, sarà rilasciato un attestato di frequenza valido anche per l’assegnazione dei crediti nel triennio della scuola superiore.

Considerata la possibile alta affluenza, è gradita la prenotazione su: seralmente@gmail.com .

     L’obiettivo generale delle conferenze è l’avvicinamento del grande pubblico, oltre agli appassionati, agli studiosi, agli studenti e ai docenti, alla Scienza e alla ricerca d’avanguardia. Un servizio scientifico e culturale gratuito, pubblico, organizzato a costo zero e aperto a tutti. Un vanto per l’Istituto “Majorana” che le organizza e per la città di Grugliasco e per tutto il territorio.

Link informativo e link stradale per giungere all’Auditorium:

http://old.itismajo.it/serale/seralmenteV3/index.html

http://old.itismajo.it/serale/seralmenteV3/dovesiamo.html .

Considerato l’alto valore educativo e formativo dei temi affrontati, le singole conferenze saranno segnalate per tempo, in questo o nell’altro blog didattico.




Filosofia e Scienza: “Che cosa fanno i filosofi?”

2 05 2015

     È il titolo della sesta conferenza del ciclo “Seralmente” che si terrà martedì 12 maggio alle ore 21 presso l’auditorium dell’ITIS “Majorana” di Grugliasco, in via G. Cantore 119. Ingresso libero fino al raggiungimento dei 400 posti dell’auditorium, perciò è gradita la prenotazione a: seralmente@gmail.com e per coloro che lo richiedono sarà rilasciato l’attestato di frequenza.

     La conferenza sarà aperta dal Presidente della Fondazione Merz, Dr. Willy Merz, e dal Prof. Marco Mezzalama, Ordinario di Sistemi di Elaborazione del Politecnico di Torino e Vice Presidente della Compagnia di San Paolo. Come nelle altre conferenze, fungerà da moderatore e “padrone di casa” il Dr. Michele Caponigro.

     Relatori saranno il Prof. Maurizio Ferraris, Ordinario di Filosofia Teoretica presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino e il Dr. Piero Bianucci, Scrittore e Giornalista scientifico nonché Editorialista de “La Stampa” di Torino.

     I relatori proporranno i loro punti di vista e le loro esperienze sui delicati e complessi rapporti tra Scienza e Filosofia, non più strettissimi come nei secoli scorsi ma pur sempre indispensabili per una visione e un’interpretazione equilibrata della realtà che ci circonda.

     Per ricordare quanto una volta Filosofia e Scienza fossero un’unica cosa e quanto poi si siano separate, si pensi alla “Fisica” di Aristotele, all’Almagesto di Tolomeo, al Sidereus Nuncius, al Saggiatore e al Dialogo sopra i due massimi sistemi di Galilei, ai Principia e all’Ottica di Newton, alla Chimica di Lavoisier, alla Geologia di Lyell che tanta influenza ebbe anche sullo sviluppo del pensiero evoluzionista di Darwin e sull’elaborazione de L’Origine delle specie. A partire dal Rinascimento, dalla prima metà del 1500, la rivoluzione scientifica ha determinato un lento, graduale ma incessante mutamento del pensiero: sono state messe in discussione, e spesso superate, certezze filosofiche secolari ed ha incominciato ad affermarsi la conoscenza scientifica, distinta da quella filosofica tradizionale.

Le conferenze, come ho già ricordato in altre occasioni, sono a carattere divulgativo ed interdisciplinare, organizzate a costo zero da persone appassionate di Scienza, Scuola e Tecnologia, alle quali va l’ammirazione di tanti, compresa la mia.




GiovedìScienza 2014-2015

3 12 2014

     Puntuale come sempre, anche quest’anno è ripreso GiovedìScienza, uno degli appuntamenti più seguiti in Italia sulla divulgazione scientifica. Questa 29esima edizione si ripropone al Teatro Colosseo, al giovedì a partire dalle 17,45 con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Il primo incontro lo scorso 27 novembre è stata aperto con un omaggio a Tullio Regge e la partecipazione di Piero Angela, Piergiorgio Odifreddi, Mario Rasetti e Riccardo Zecchina.

In quell’occasione il Teatro Colosseo (1500 posti) in via Madama Cristina 71 a Torino, era pieno.

Il programma dei prossimi incontri è il seguente:

Giovedì 4 dicembre 2014
UNIVERSO VERSATILE
GIORGIO VOLPI – Laboratori Didattici, Dipartimento di Chimica, Università di Torino Premio GiovedìScienza 2014.
Giovedì 11 dicembre 2014
INSEGUENDO L’OMBRA DELLA LUNA
PIERRE LÉNA – Académie des Sciences (France) Presidente della Fondazione La main à la pâte. In collaborazione con l’Ambasciata di Francia in Italia.
Giovedì 15 gennaio 2015
FOOD SAFETY – FOOD AUTHENTICITY
MARIA CARAMELLI – Direttore Generale f.f. Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. In collaborazione con il Centro Studi Slow Food.
Giovedì 22 gennaio 2015
L’ANNO DELLA LUCE
GIOVANNI F. BIGNAMI – Presidente INAF Istituto Nazionale di Astrofisica
ELIO GIAMELLO – Dipartimento di Chimica, Università di Torino
MASSIMO INGUSCIO – Presidente INRiM Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica.
Giovedì 5 febbraio 2015
L’INCANTESIMO DEL TEOREMA VIVENTE
CÉDRIC VILLANI – Medaglia Fields 2010, Premio Peano 2013
In collaborazione con l’Associazione Subalpina Mathesis.
Giovedì 12 febbraio 2015
LA GUERRA DI INTERNET
MARCO MEZZALAMA – Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico di Torino. Con la partecipazione di Luca Filippi, esperto di cyber-criminologia.
Giovedì 26 febbraio 2015
GENI SI NASCE?
GERHARD ROTH – Università di Brema, Brain Research Institute In collaborazione con il Goethe Institut Turin.
Sabato 28 febbraio 2015 -SPECIALE GIOVEDI’ SCIENZA-
ore 17.45 L’UNIONE FA LA FORZA
CHIARA BENEDETTO – Dipartimento di Discipline Ginecologiche e Ostetriche, Università di Torino. MANUELA ARATA – Presidente Associazione Festival della Scienza.
TERESA MANNINO – Attrice
Giovedì 5 febbraio 2015 -SPECIALE SCUOLE-
ore 10.00. SCUOLA PRIMARIA – CLASSI IV e V
SCUOLA SECONDARA DI PRIMO GRADO – CLASSE I
GIOCOLIERE DELLA SCIENZA
FEDERICO BENUZZI – Giocoliere e insegnante di Fisica e Matematica.

Naturalmente, per saperne di più: Giovedì Scienzahttp://www.teatrocolosseo.it/  .

Sul sito Giovedì Scienza sono stati pubblicati anche i numeri di questa rassegna divulgativa, al termine della 28esima edizione: 421 incontri, 631 ore di scienza-spettacolo, 492 conferenze, 486.000 spettatori complessivi. Numeri importanti, che la rendono una delle manifestazioni di divulgazione scientifica più seguite a livello europeo.

 

 

 




Teatro e Scienza: rassegna 2014

25 09 2014

     Il ritorno di Teatro e Scienza è molto gradito e importante nel panorama  artistico e scientifico piemontese. Il Progetto culturale  con la direzione artistica di Maria Rosa Menzio, è alla sua settima edizione.  A partire da oggi 25 settembre, fino al 7 dicembre prossimo verranno proposti 14 spettacoli, 9 conferenze e una mostra d’arte.

     Per scaricare il pieghevole con tutti gli appuntamenti clicca qui.

     Segnalo il programma delle conferenze:

- TORINO, TORINO INCONTRA, 25 SETTEMBRE 2014

ore 22.30 “Agricoltura e Scienza” di Roberto Moncalvo Presidente Nazionale Coldiretti.

- MONCALIERI, CASTELLO, 27 SETTEMBRE 2014  ore 22.30 “Il genio scientifico” di Francesco Profumo Presidente IREN, Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca (dal 2011 al 2013), ex Rettore del Politecnico di Torino.

- SANTENA, CASTELLO CAVOUR, 5 OTTOBRE 2014 ore 18.00 “Scavando fra i dati: la fiaba dei cammini che si biforcano nella scienza” di Mario Rasetti, Professore Emerito di Fisica Teorica al Politecnico di Torino e Presidente Fondazione ISI (Institute for Scientific Interchange).

- PINO TORINESE, PLANETARIO, 11 OTTOBRE 2014 ore 22.30 “Alchimia e astrofisica” di Attilio Ferrari Presidente di INFINI*TO (Planetario di Torino) e Professore Ordinario di Astrofisica all’Università di Torino.

- SANTENA, CASTELLO CAVOUR, 18 OTTOBRE 2014 ore 22.30 “L’architettura ospita Arte e Scienza” di Loredana Dionigio, Architetto Progettista del Planetario di Torino (in località Pino Torinese).

- BEINASCO, CHIESA DI SANTA CROCE, 26 OTTOBRE 2014 ore 22.30 “Nanotecnologie in casa” di Claudio Pasqua Direttore Gravità Zero (scienza e nuove tecnologie).

- SANTENA, SALONE CASTELLO CAVOUR 15 NOVEMBRE 2014 ore 22.30 “Destinazione Terra” a cura di Slow Food  (Presidente e Fondatore Carlin Petrini).

- TORINO, TEATRO ASTRA, 18 NOVEMBRE 2014 ore 22.30 “Le due culture da Charles Snow a oggi” di Piero Bianucci, Scrittore e Giornalista Scientifico.

- PECETTO T.SE, CHIESA DEI BATU’, 28 NOVEMBRE 2014 ore 22.30 “Teatro e scienza nel mito di Faust” di Franco Pastrone, Professore Ordinario di Meccanica Razionale all’Università di Torino.

     Ecco i titoli degli spettacoli (date, orari e luoghi sono nel pieghevole):

“Anatomia di una lampadina”, “Vita a giudizio”, “L’oro bianco di Dresda”, “I progenitori”, “Vita e sogni di Mr. Pauli”, “Copenaghen”, “L’albero della conoscenza”, Flatlandia”, “L’effetto Doppler”, “Questo spettacolo contiene almeno un errore”, “FAUSTUS! FAUSTUS!”, “È voluto”,

Ricordo che l’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti, a tutti gli spettacoli e alle conferenze.

www.teatroescienza.it

Credit immagine: https://www.pinterest.com/pin/415457134347860812/

 




Divulgazione scientifica alla Scuola Normale di Pisa

22 03 2014

     Qualche giorno fa presso la Scuola Normale di Pisa è iniziato un ciclo di conferenze di rilievo internazionale sulle scoperte della Scienza e la ricerca. Il titolo del ciclo è VIS (Virtual Immersion in Science), di volta in volta saranno invitati a relazionare e raccontare le loro scoperte e la loro vita personaggi di fama mondiale. “Vi racconto la scoperta che mi ha cambiato la vita” è stato il filo conduttore di Gigi Rolandi, da decenni al CERN di Ginevra, uno dei coordinatori delle esperienze che hanno consentito di dimostrare l’esistenza del bosone di Higgs. In passato si è occupato dell’acceleratore Lhc e ultimamente ha coordinato la parte fisica dell’esperimento CMS relativo al bosone.

     Le “storie” della Scienza non sono raccontate con termini tecnici ma in forma divulgativa, per il grande pubblico.

     Per le classi degli Istituti secondari di II grado, su prenotazione sono possibili anche visite multimediali in 3D al CAVE, un ambiente virtuale che presenta lo stato delle cose sulle produzioni scientifiche della Scuola Normale.

     Anche queste conferenze vogliono fornire ai giovani gli elementi fondamentali per capire la scienza e distinguerla dalla pseudoscienza, perché oggi più che in passato, con l’immensa mole di informazioni disponibile in rete bisogna saper distinguere tra “bufale” e “emozioni temporanee” da una parte, e linguaggio razionale fondato su dati e fonti attendibili dall’altra. Alcuni fatti sconcertanti degli ultimi mesi relativi al settore sanitario hanno dimostrato quanto siano “indifesi” molti cittadini, comprese alcune mie studentesse e le loro famiglie, rispetto alla pseudoscienza e alle illusioni che propongono vari personaggi.

Immersioni Virtuali nella Scienza abbraccia vari campi: chimica, fisica delle particelle, cosmologia, bioscienze e archeologia. Gli incontri avranno una cadenza mensile, ogni secondo mercoledì del mese, e si protrarranno per oltre un anno.

Al termine di ogni conferenza è prevista una mostra guidata a tema, nelle sale della Biblioteca nel Palazzo del Capitano.

Il sito della Scuola Normale Superiore di Pisa: http://www.sns.it ; il video di presentazione del ciclo di conferenze e del racconto di Gigi Rolandi, messo in rete dalla stessa Scuola Normale: http://www.youtube.com/watch?v=SStuMyn4RuI  ; per saperne di più: http://vis.sns.it ; calendario degli eventi: http://vis.sns.it/calendario/ .

Crediti per il logo VIS: http://www.sns.it .

 

 




Conferenze dell’Accademia delle Scienze di Torino

21 01 2014

     Quest’anno sarà la 31a edizione delle conferenze divulgative di questa prestigiosa Accademia. Fondata nel lontano 1757 da Luigi Lagrange, Gianfrancesco Cigna e Angelo Saluzzo di Monesiglia, ha coinvolto nei suoi lavori personaggi che hanno fatto la storia della Scienza moderna. Dal 2000 è un ente di diritto privato con lo scopo fondamentale di “contribuire al progresso scientifico, promuovendo ricerche e curando la pubblicazione dei loro risultati, contribuendo alla diffusione del sapere mediante congressi, convegni, seminari, conferenze e ogni altro mezzo ritenuto idoneo, e inoltre fornendo pareri e formulando proposte alle istituzioni pubbliche e a organismi privati nei campi di sua competenza”1. Le undici conferenze “I mercoledì dell’Accademia” si aggiungono ai tanti eventi che hanno lo scopo di realizzare le finalità di quest’ente.

     Si tratta di conferenze dedicate ad un pubblico ampio, specialistico e non. Vengono affrontati temi d’attualità riportati spesso dalle cronache giornalistiche e radiotelevisive. Gli incontri di quest’anno inizieranno domani 22 gennaio e proseguiranno fino al 21 maggio prossimo. Chi sono i relatori e quali i temi di quest’anno?

     Domani Telmo Pievani parlerà delle ultime rivoluzionarie scoperte sull’evoluzione umana. Seguirà Mario Liverani il 29/01 con “Nabu-nasir, chi era costui?”. Il 5 febbraio la ricercatrice e giovane senatrice a vita Elena Cattaneo propone “Neuroni da staminali: a lezione dallo studio dello sviluppo del cervello umano”. Il 19 febbraio Diego Marconi tratterà “La competenza lessicale e il cervello”. Il 26 febbraio, Giovanni F. Bignami introdurrà i partecipanti ne “Il mistero delle sette sfere”. Il 5 marzo ci sarà Ferdinando Rossi con “Biologia e etologia della guerra”. Il 19 marzo si parlerà di un’area protetta piemontese “Alle origine del Sacro Monte di Varallo” con Giovanni Romano. Il 26 invece Roberta Oberti tratterà i “Minerali per una vita migliore: nuovi strumenti per la tecnologia, il benessere e la salute”. Ad aprile c’è un solo incontro, quello con Gian Biagio Conte su “Identità storica e confronto culturale: dieci punti sulla tradizione umanistica europea”. Gli incontri conclusivi di maggio saranno il 14 con Massimo Mori su “La felicità e il piacere. Corsi e ricorsi”; il 21 con Elio Giamello che parlerà di chimica e fotosintesi: “La chimica insegue la natura: quali prospettive per la fotosintesi artificiale?”.

     Tutte le conferenze si terranno nella bellissima Sala dei Mappamondi, con ingresso libero alle ore 17,30 da Via Accademia delle Scienze n. 6.

(1) Dallo Statuto.

Per saperne di più sui singoli incontri e sui relatori: il programma dei mercoledì 2014.  Per la storia: http://www.accademiadellescienze.it/accademia/storiaSito dell’Accademia.

In questo blog vedi anche Joseph Louis Lagrange del quale lo scorso anno è stato celebrato il bicentenario della morte. 

L’immagine della Sala dei Mappamondi è dell’archivio dell’Accademia.

 




Progetto Lauree Scientifiche: conferenze a Torino

15 12 2013

     Anche quest’anno, come in altre città, a Torino ci sararanno alcune conferenze relative al Progetto Lauree Scientifiche. Si terranno al Centro Congressi “L’Agorà” dell’Unione Industriali, in via Vela 17.

     Si inizierà domani 16 dicembre 2013 alle ore 10,00 con matematica, relatore il prof. Marco LiCalzi dell’Università Ca’ Foscari di Venezia su “Le regole del gioco: primo incontro con la matematica del pensiero strategico”. Si proseguirà giovedì 23 gennaio 2014 con Scienza dei materiali, relatore il prof. Maurizio Prato dell’Università di Trieste su “Materiali funzionali per affrontare (e risolvere?) i problemi di energia e salute”. Un mese dopo, martedì 25 febbraio per fisica, il prof. Marco Bressanelli dell’Università di Milano terrà la conferenza su “Missione Planck: un nuovo panorama sull’universo neonato”. L’ultima conferenza riguarda la chimica e ci sarà giovedì 13 marzo, con il prof. Claudio Minero dell’Università di Torino su “La sostenibilità ambientale: le risorse, l’inquinamento e l’energia”.

     Quali sono le finalità del Progetto Nazionale Lauree Scientifiche? Innanzitutto il progetto e le relative conferenze sono rivolte agli studenti degli ultimi anni di scuola secondaria di II grado e mirano a offrire “l’opportunità di conoscere temi, problemi e procedimenti caratteristici dei saperi (scientifici), anche in relazione ai settori del lavoro e delle professioni, al fine di individuare interessi e disposizioni specifiche e fare scelte consapevoli in relazione a un proprio progetto personale”. Inoltre si vuole:

“mettere in grado gli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori di autovalutarsi, verificare e consolidare le proprie conoscenze in relazione alla preparazione richiesta per i diversi corsi di laurea (scientifici), come indicato nell’art.6 del D.M. n. 270/2004 e nell’art.2 del D.Lgs. n. 21/2008”.

     Ma progetto e conferenze sono rivolte anche alla formazione dei docenti perché hanno l’obiettivo di: “perfezionare le conoscenze disciplinari e interdisciplinari degli insegnanti e la loro capacità di interessare e motivare gli allievi nell’apprendimento delle materie scientifiche, nonché di sostenerli nel processo di orientamento pre-universitario”.

     Obiettivi sicuramente condivisibili. Peccato che i numerosi corsi di laurea ad “accesso programmato” anche in ambito scientifico limitino molto le aspirazioni degli studenti. Sono del parere che sarebbe più giusto effettuare una selezione durante la frequenza del corso di laurea, dando a tutti la possibilità di accedervi.

Per approfondire: Linee guida per il Piano Lauree Scientifiche.

Crediti logo PLS: http://www.progettolaureescientifiche.eu/ .

 




GiovedìScienza 28a edizione

24 11 2013

     Ricordo ancora le prime edizioni: la prima conferenza ci fu il 17 marzo 1987. Questa prestigiosa manifestazione coordinata e prodotta da CentroScienza onlus, ha un comitato scientifico di rilievo assoluto, persone che non hanno bisogno di presentazioni: Tullio Regge, Aldo Fasolo, Piero Bianucci, Attilio Ferrari, Danilo Mainardi, Pier Carlo Marchisio, Angelo Raffaele Meo, Piergiorgio Odifreddi, Maurizio Pandolfi, Mario Rasetti, Pino Zappalà.

L’edizione 2013-2014 è iniziata lo scorso giovedì, il 21 novembre con Peter Higgins su “Reti, enigmi e postini”, e continuerà fino al 20 febbraio 2014. L’ingresso è sempre libero, al Teatro Colosseo in via Madama Cristina 71 a Torino, alle ore 17,45.

Qual è il programma di quest’anno?

Giovedì 28 novembre 2013 “A tavola in 9 miliardi”, con Maria Caramelli.

Giovedì 12 dicembre 2013 “Roma non far la stupida stasera”, con Alberto Angela.

Giovedì 16 gennaio 2014 “Alice matematica”, con Piergiorgio Odifreddi e David Riondino.

Giovedì 23 gennaio 2014 “La terza rivoluzione industriale”, con Davide Gomba, Riccardo Luna, Angelo Raffaele Meo.

Giovedì 30 gennaio 2014 “Gaia: come vedere una moneta sulla Luna”, con Mariateresa Crosta e Filomena Solito.

Giovedì 6 febbraio 2014 “I segreti della mente”, con Vittorino Andreoli.

Giovedì 20 febbraio 2014 “Le astuzie dei materiali nanotech”, con Valentina Cauda.

     Per Speciale Scuole, alle ore 10,00, con prenotazione obbligatoria su www.giovediscienza.it :

Giovedì 23 gennaio 2014 “La fabbrica delle idee”, con Davide Gomba, Riccardo Luna, Angelo Raffaele Meo. (Scuole secondarie di II grado).

Giovedì 6 febbraio 2014 “I videogiochi e i misteri dell’esperienza interattiva”, con Marco Mazzaglia. (Scuole secondarie di I grado).

Giovedì 20 febbraio 2014 “C’era una volta un neurone…”, con Federico Luzzati. (Scuola primaria).

     Le conferenze sono accompagnate da esperimenti, dimostrazioni, filmati o spettacoli teatrali e trasmesse in diretta streaming oltre che pubblicate in versione integrale, nell’archivio video di www.giovediscienza.it ,  dove è possibile consultare anche il programma dettagliato.